Medicina del Respiro
Asma Bronchiale

Asma Bronchiale e Bronchite Asmatica nei Bambini

In questo articolo, pubblichiamo il testo integrale del video creato dal Dott. Enrico Ballor e pubblicato sul canale YouTube ufficiale di Medicina del Respiro dedicato al tema Asma Bronchiale e Bronchite Asmatica nei Bambini.

Introduzione

Un bambino che respira con il “fischietto” ha sempre l’asma?

Nel video di oggi dedicato all’asma bronchiale e bronchite asmatica nel bambino cerchiamo di fare chiarezza, trattando tra le altre cose:

  • Cause della Riduzione del Calibro dei Bronchi
  • Dalla Bronchite alla Bronchite Asmatica
  • Cosa Causa l’Iperreattività Bronchiale Aspecifica?
  • Bronchite Asmatica o Asma Bronchiale?

con l’aiuto del Dott. Enrico Ballor, Pneumologo a Torino.

Asma Bronchiale e Bronchite Asmatica nei Bambini

Partiamo dal video Asma Bronchiale e Bronchite Asmatica nei Bambini per chi se lo fosse perso:

Trascrizione

L’asma bronchiale, specie quello allergico del bambino, viene qualche volta confuso, specie nel bimbo più piccolo, con un’altra condizione patologica respiratoria, che è la bronchite asmatica, o bronchite asmatiforme, che, anche in questo caso, comporta SI l’ostruzione delle vie aeree, l’ostruzione dei bronchi, ma che a differenza dall’asma bronchiale vera e propria, solo in minima parte dipende da uno spasmo della muscolatura presente nei bronchi, cioè da un vero e proprio broncospasmo, ed è invece provocata, questa ostruzione dei bronchi della bronchite asmatica, in parte dai secreti dei bronchi prodotti dall’infiammazione, il muco bronchiale, cioè il catarro infiammatorio che si produce nei bronchi quando il bambino ha un’infezione delle vie aeree, batterica o virale che sia, e in parte dall’ispessimento infiammatorio della parete dei bronchi.

Cause della Riduzione del Calibro dei Bronchi

Sia nel caso dell’asma, che nel caso della bronchite asmatica, si ha la presenza di un “fischietto” respiratorio, d’accordo? dovuto al rimpicciolimento del calibro dei bronchi ma, come dicevo prima, sono diverse le cause di questa riduzione del calibro dei bronchi che rende più difficoltoso il passaggio dell’aria al loro interno e che provoca un disagio a respirare.

La bronchite asmatiforme che, come dicevo prima, viene spesso confusa erroneamente con l’asma bronchiale, cioè con l’asma allergico vero e proprio, altro non è se non una bronchite spesso infettiva, con sintomi SIMILI ALL’ASMA, per gli aspetti di cui parlavo prima, ma è invece molto diversa dall’asma vera e propria per ciò che si riferisce alla terapia ma soprattutto per la diversa prognosi nel tempo, intendo anche per l’evoluzione che può avere.

Dalla Bronchite alla Bronchite Asmatica

La bronchite asmatica, di fatti, corrisponde a una condizione clinica particolare che nasce come una comune bronchite, ma che poi evolve in una condizione respiratoria caratterizzata da ostruzione dei bronchi, ok?

Quindi, ripeto, parte come una normale bronchite, quindi con tutte le caratteristiche di una bronchite acuta, e cioè, infiammazione dei bronchi provocata da inalazione di sostanze irritanti, oppure a infezione dei bronchi da virus o da batteri, da febbre, da una febbre modesta fino a una febbre più elevata, e da una tosse che può durare anche per qualche giorno o per qualche settimana dopo la risoluzione dell’infezione bronchiale.

Qualche volta è presente anche stanchezza, o dolore al petto, maggiore quando si tossisce, e dalla presenza di espettorazione catarrale, il catarro quando si tossisce, che può essere un catarro mucoso, chiaro, fino a un catarro muco-purulento o francamente purulento, cioè di un catarro colorato, segno della presenza di batteri.

Nel corso di questi eventi clinici, specie nel bambino più piccolo, questi fenomeni unitamente alla condizione dei bronchi dei bimbi che, non per una condizione patologica, ma per il fatto che i bronchi del bimbo piccolo sono necessariamente piu’ piccoli, perché e’ il bimbo a essere piccolo!

Cosa Causa l’Iperreattività Bronchiale Aspecifica?

Questi fenomeni, dicevo, portano a una ostruzione dei bronchi che magari, unitamente a una condizione dei bronchi che si chiama iperreattività bronchiale aspecifica, più facilmente determina delle crisi respiratorie caratterizzate da respiro sibilante, SENZA CHE ANCORA SI POSSA PARLARE DI ASMA VERA E PROPRIA!

I bronchi sibilano perché sono piccoli, infiammati e pieni di secrezioni catarrali, non perché già sia in atto un vero e proprio spasmo della muscolatura dei bronchi, come capita invece nell’asma vera e propria che negli anni seguenti può poi insorgere specie nel bimbo allergico, qui non si parla ancora di asma vero e proprio! D’accordo? Bene.

Bronchite Asmatica o Asma Bronchiale?

Quindi bronchite asmatica = sibili da bronchi PICCOLI infiammati, asma bronchiale = sibili da bronchi che presentano invece un vero e proprio spasmo dei muscoli bronchiali tipico dell’asma!

La caratteristica “asmatiforme” della bronchite asmatica è favorita,, quindi, dalla particolare situazione anatomica del bambino che, specie quando è particolarmente piccolo, corrisponde a un diametro dei bronchi già particolarmente piccolo non tanto come anomalia, ma proprio in quanto è piccolo il paziente! D’accordo?

Quindi, l’ostruzione dei bronchi conseguente a uno stato infiammatorio irritativo o infettivo dei bronchi, con la conseguente risposta di tipo asmatiforme, cioè la bronchite asmatica, è una cosa ben diversa dalla condizione di asma bronchiale vera e propria, d’accordo? anche se qualche volta la bronchite asmatica anticipa la possibile successiva evoluzione in un asma vero e proprio.

Quindi attenzione che etichettare un bimbo con una “semplice” bronchite asmatica, con il termine di “asmatico”, cioè affetto da asma bronchiale vero e proprio solo in quanto durante un episodio infettivo e infiammatorio dei bronchi presenta un fischietto, equivale a farlo appartenere, stigmatizzandolo per sovrastima diagnostica, a una condizione clinica più complessa che spesso non solo non corrisponde alla realtà, ma che rischia anche di obbligarlo poi a trattamenti farmacologici di più lunga durata e di maggior impegno.

Attenzione che la tendenza alla bronchite asmatica tende a presentarsi e a mantenersi fin verso i 5 anni di età del bambino, che è il periodo oltre il quale la persistenza di una sintomatologia asmatica potrebbe poi davvero essere indicativa di un vero e proprio asma allergico, d’accordo?

Quindi, crescendo il bimbo, con il crescere del diametro dei bronchi, la bronchite asmatica diviene sempre meno frequente e trova invece maggiore spazio l’asma bronchiale vero e proprio.

Tranquillizzerei, quindi, i genitori dei bimbi che respirano con il “fischietto” ogni qual volta si presenti un episodio infiammatorio respiratorio con o senza febbre.

I loro bambini, infatti, nella maggior parte dei casi non diventeranno degli asmatici, anche se, non potendo ovviamente sapere in anticipo in quale caso tale possibilità si potrebbe invece realizzare, potrebbe risultare utile, ad esempio, per limitare il rischio che ciò avvenga, il rispetto prudenziale di tutte le misure di prevenzione ambientale dell’asma delle quali ho già parlato in alcuni dei miei precedenti video.

Photo by roman023 (ID 92166523) at 123RF.com

Articoli Simili a Questo

La Sindrome Sinuso Bronchiale (VIDEO)

Dott. Enrico Ballor

Coronavirus: il Contagio della Paura

Dott. Enrico Ballor

Cause di Alitosi (e Malattie Respiratorie)

Dott. Enrico Ballor
CHE COS'E' E COME VIENE FATTA

Visita Pneumologica

Scopri - in maniera semplice - tutte le fasi della visita specialistica e come il Dott. Enrico Ballor valuta il paziente per il disturbo che presenta.
GUARDA IL VIDEO
Pneumologo
close-link
Pneumologo
Che cos'è (e come viene fatta) una Visita Pneumologica?
Guarda il Video
close-image